3+2 consigli sulla comunicazione web estiva

L’ultima settimana di lavoro prima delle ferie è un momento strano della vita aziendale: dall’imprenditore al neoassunto cercano di chiudere tutti i lavori lasciati in sospeso, con un occhio all’orologio, per poter giustamente andare in ferie.

Ed è proprio in questo scenario che si colloca la comunicazione web estiva: “Ma dovremo far sapere che non ci siamo per qualche tempo?” “Dobbiamo avvertire i fornitori oppure solo i clienti?” “Come lo comunichiamo, tramite social o tramite mail?

Se anche tu te lo sei chiesto… Sei nel posto giusto, perché oggi ti daremo qualche consiglio per gestire la tua comunicazione web estiva (ossia pre-ferie)! Ne parliamo in questo articolo + video!

Questo video, realizzato da Gabriele Polla, sarà integrato dal mio articolo, così potrai ascoltare e avere sempre a tua disposizione i concetti principali!

Buona visione!

a. Cose da NON fare

Partiamo dai consigli da NON seguire, perché o sono inefficaci o potrebbero perfino rivelarsi dannosi per la tua immagine aziendale. Non perdiamo altro tempo e buttiamoci nell’argomento!

1. Se non invii mai newsletter evita l’invio solo per le ferie

L’esempio proposto da Gabriele nel video è molto chiaro e te lo riporto qui: “Pensa a quando comunichi con i tuoi amici: Ti fai sentire solo per dire che sei assente dal … al … ? Che non sarai disponibile per x giorni oppure… li chiami anche per sentire come stanno e per organizzare qualcosa insieme?

Ecco. Per la comunicazione aziendale (non solo estiva!) vale lo stesso ragionamento: se non si inviano mai newsletter nel corso dell’anno… Perché farsi sentire qualche giorno prima di andare in ferie?

L’effetto che otterrai, nella mente di chi riceve la mail, sarà: “Ma questi si fanno sentire solo per dirmi che vanno in ferie? Beati loro!

Ecco, forse non la soluzione migliore, soprattutto se si vuole essere partner oltre che fornitori di un’azienda.

Ti lascio due articoli per sfruttare al meglio il mezzo delle e-mail, così da poter avere un’arma in più nella tua comunicazione web estiva:

Ora, immagina lo stesso effetto, ma su una bacheca social…

2. Social in perenne modalità “vacanza”? Meglio evitare!

L’effetto “ti scrivo solo in caso di ferie” si può trovare anche nella gestione dei social aziendali: immagina una bacheca attiva solo a Natale/Agosto in cui gli unici messaggi sono: “Ci vediamo il …” “Buone Ferie!” “Buone Feste!” “Andiamo in vacanza!

Non il massimo della strategia web. Anche per i social vale la stessa regola delle newsletter: se non li utilizzi mai… evita!

Anche qui ti lascio un articolo interessante per aiutarti a comunicare sul web tramite i social:

3. L’Eccesso di comunicazione equivale a nessuna comunicazione

I Latini sostenevano che La virtù stesse nel mezzo e, anche per la comunicazione web, è un concetto valido. La capacità di riuscire a trovare il giusto mezzo, il giusto rapporto tra il comunicare e l’evitare i troppi messaggi si impara con il passare del tempo.

Però!

Si può evitare, fin da subito, un errore facilmente risolvibile: evita di comunicare troppo durante le ferie e troppo poco durante il resto dell’anno. Sì, anche sui tuoi profili personali (come LinkedIn). Pensa sempre a chi si approccia a te: vuole essere aggiornato sui tuoi contenuti o essere bombardato di notizie? Pensa al periodo lockdown: quanta comunicazione c’è stata? Quanta ce ne è rimasta impressa? Ben poco, perché tutti comunicavano troppo.

Evita, infine, le comunicazioni inutili o inefficaci. Pensa al tuo messaggio!

b. Cose da fare

Dopo aver parlato di cosa NON fare, è il momento di darti qualche spunto da poter sfruttare nella tua comunicazione web estiva

1. Controllare che le informazioni di base presenti online siano corrette

Sembra un consiglio sciocco, ma non hai idea di quanti imprenditori si dimenticano, poco prima di chiudere a doppia mandata l’ufficio e correre verso le ferie, di aggiornare le informazioni di base!

Gli orari, i recapiti telefonici (se hai dato un numero fisso per le emergenze, difficilmente qualcuno risponderà se non c’è nessuno in ufficio) presenti sulle diverse piattaforme online (sito, social, mail, google my business) devono essere aggiornati.

Attenzione! Vanno aggiornati sia prima delle ferie che dopo… altrimenti le persone ci penseranno ancora in vacanza!

2. Lascia un messaggio con un contenuto

Abbiamo già parlato dell’importanza dei contenuti (puoi imparare tutto quello che ti serve sapere con un semplice clic) e, anche nel caso della comunicazione web estiva, non fa differenza.

Non dare informazioni sterili del tipo: “Chiudiamo dal … al ..” ma cerca di proporre un consiglio, un ragionamento, una riflessione da lasciare ai tuoi lettori.

Un’idea proposta nel video da Gabriele è quella di lasciare un messaggio che racconta le sfide future come: “Nei prossimi 12 mesi voglio raggiungere i 700 iscritti al canale e tutte le settimane voglio lasciare un videoconsiglio!”

Il trucco è creare aspettativae rispettarla!

Così la tua comunicazione sarà sempre apprezzata da chi la riceve, perché saprà di poter sempre imparare qualcosa da te… Sarà coinvolto e felice!

c. Conclusione

Bene, siamo arrivati alla fine di questo articolo (+video) dedicato alla comunicazione web estiva!

Oggi abbiamo visto 3 cose da NON fare e 2 da seguire per dare slancio alla tua comunicazione web estiva. Ti ho anche lasciato qualche link interessante in mezzo all’articolo… Se in ferie avessi tempo, perché non darci un’occhiata?

Bene, abbiamo detto tutto!

Ti ricordo che per altri articoli e guide utili come questo puoi visitare il nostro blog, con un clic qui.

Invece, per altri video, il link è… al nostro canale Youtube aziendale.

Buona comunicazione!

CONSIGLI, CONTENUTI ESCLUSIVI E TANTE ALTRE SUCCOSE IDEE…

Puoi ricevere tutto questo con la nostra newsletter!