window.dataLayer = window.dataLayer || []; function gtag(){dataLayer.push(arguments);} gtag('js', new Date()); gtag('config', 'UA-5096287-3');

Guida alla scelta dei social, si deve pubblicare ovunque?

//Guida alla scelta dei social, si deve pubblicare ovunque?

Guida alla scelta dei social, si deve pubblicare ovunque?

Come scegliere su quali social puntare?

Primo punto: NON SERVE PUBBLICARE SU TUTTI I SOCIAL.

A meno che non tu non sia a capo di una multinazionale con un team dedicato al marketing e che si occupa solo di quello… Non ti serve a nulla, postare poco male.

Ma partiamo dai consigli base per creare una buona presenza sui social.

a. Due parole chiave: Costanza & Rilevanza

Quando si parla di social, prima ancora di addentrarci nella fantomatica “scelta del social” è necessario fare un passaggio prima, una precisazione molto importante.

Sei un imprenditore, quindi probabilmente il tuo tempo in ufficio non potrà essere dedicato completamente al marketing. Giustamente, aggiungo.

Perciò, avere 1000 profili social dove si pubblica una volta al mesebeh beh, forse è meglio evitare.

Anzi, meglio focalizzarsi: Cosa intendo dire? Che bastano 2 o 3 social ma ben amministrati. E qui entra in campo la prima parola chiave.

1. Costanza

Dicevamo, non basta pubblicare una volta al mese. Buona norma sarebbe quella di postare 2-3 volte alla settimana, in giorni predefiniti.

Sì perché non è sufficiente pubblicare a “casaccio“. Se il tuo giorno di pubblicazione è il mercoledì il mercoledì deve essere. In questo modo creerai una “Routine” nei tuoi fan. Si abitueranno di vedere i post sempre allo stesso giorno.

Tuttavia questa costanza non basta. Serve, anche la Rilevanza, che è un argomento decisamente più complesso.

2. Rilevanza

Costanza vuol anche dire pubblicare 2 volte alla settimana un post su Facebook con scritto: “Ciao ai miei seguaci“. Se lo fai per un anno, sei davvero costante.

Ma in un anno di “Ciao ai miei seguaci“… dove sei arrivato? Esattamente all’inizio, anzi. Forse ti sei reso anche un po’ ridicolo.

Perciò, il secondo punto è… Creare contenuti di valore. Che davvero interessino alla tua audience. Contenuti rilevanti, appunto. Per cui valga la pena soffermarsi ed interagire.

Avrai ben capito quindi, che non potrai spammare i tuoi prodotti o servizi. Anzi, dovranno essere una piccolissima parte del calendario editoriale.

Ricordati che le aziende sui social sono “ospiti indesiderati” e ben poche persone sono felici di vedersi interrotti i propri post preferiti per vedere il tuo prodotto.

Sì, capita come durante la visione di un film. Quanto è insopportabile la pubblicità al momento della scena clou?

Magari una pubblicità di cui non ce ne importa nulla.

Bene, abbiamo visto le due regole principali di ogni social: Stiamo facendo contenti gli utenti e l’algoritmo.

b. Produrre contenuti nativi

Un punto veloce. Avere un proprio articolo sul proprio blog e linkarlo sui social non è fare attività sui social. È un semplice ricordare agli utenti che si pubblica anche su altre piattaforme.

Attenzione, non ti sto dicendo di non farlo: però valuta di scrivere contenuti o postare foto per cui l’utente riesce ad apprezzarli anche senza uscire dall’app.

Ormai si vive sul mobile!

c. La scelta del social

Ci siamo, ti ho raccontato quali sono le caratteristiche comuni di ogni social.

Ora andiamo al momento della scelta del social su cui pubblicare.

Ci sono pochi ma fondamentali passaggi da seguire.

Ps. sono domande per facilitarne la comprensione. Rispondi alla domanda e sarai un passo avanti nella scelta.

1. Dove sono i tuoi clienti?

I tuoi potenziali clienti… dove passano la maggior parte del tempo quando guardano lo smartphone?

Vivono su Facebook? Guardano mille video su Youtube? Postano su Instagram?

Ecco. Non è l’utente che deve venire dall’azienda, ma sei tu imprenditore, con il tuo “carretto” a dover andare da lui. E poco importa se ti piace o meno un determinato social. Ti devi adattare, d’altronde sono i clienti che pagano i prodotti/servizi.

2. Dove si trova la tua concorrenza?

Analizza i profili social della tua concorrenza.

Non per forza devi trovarti dove sono loro, come non sei obbligato ad andare da un’altra parte.

Ho messo questa domanda al secondo posto perché lo studio della concorrenza è molto importante.

Guarda i loro risultati: Postano su Facebook contenuti rilevanti ma non ottengono risultati? Allora forse faresti meglio a non copiarli e a provare un’altra strada.

Stanno ottenendo risultati straordinari su LinkedIn tramite i post scritti? Meglio che ti metti ad inseguire, per non perdere ulteriore terreno.

3. Sei attento alle novità?

I social vanno e vengono. I tuoi utenti si spostano in base alle mode, dove è più “cool” essere trovati. Detto questo, devi prestare molta attenzione ai nuovi social che vengono creati.

Altrimenti rischi di andare ad una festa e di sbagliare indirizzo, ritrovandoti a vendere i tuoi prodotti in una casa vuota. 

Non è il massimo come situazione, vero?

Per questo osserva sempre con occhio vigile dove si sposta il tuo target.

E seguilo.

d. Conclusione

Siamo arrivati alla fine di questa guida alla scelta del social giusto per la tua azienda.

Se hai risposto alle domande dovresti essere in grado di scegliere il giusto social e trovare il giusto contenuto per il tuo target.

Bene, per questa guida ho concluso, se volessi altri consigli GRATUITI sul web marketing, puoi visitare il nostro blog, con un semplice clic.

Buona pubblicazione!

Vuoi capire di più sul web marketing
Di |2019-08-28T16:38:12+00:0028 agosto, 2019|Web Marketing|0 Commenti

Scrivi un commento

it_ITItalian
it_ITItalian
Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Impostazioni Accetto

Codici di monitoraggio

Questo sito usa i Codici di Monitoraggio. Questi codici sono utilizzati per ricevere informazioni sulle tue preferenze di navigazione e vengono memorizzati per riconoscere la tua utenza e le tue abitudini di navigazione su questo sito. Utilizziamo queste informazioni per fornirti una esperienza di navigazione più vicina alle tue preferenze, nonché personalizzata. Le informazioni, tutte quante, sono custodite su server protetti e non verranno mai cedute a terze parti.