Sapere qual è il tuo target ideale è molto utile per il tuo business online

In molti articoli online si parla di “target ideale“, del tuo cliente tipo, di lavorare solo con i tuoi clienti ideali… Ma che cosa sono i clienti ideali? Ogni cliente pagante non dovrebbe essere un cliente giusto per l’azienda?

Sì e no.

In quanto è vero che ogni cliente che paga porta delle risorse importanti in azienda ma magari non è il cliente giusto a cui pensare quando vuoi pubblicizzarti online.

Oggi, in questo articolo, vedremo il perché e ti aiuterò a capire qual è il tuo target ideale, ossia il migliore per la tua azienda e su cui investire in marketing digitale per raggiungerlo sui social o su Google.

 

Iniziamo!

a. cos’è il target?

Partiamo dalle basi, così evito di dimenticarmi di raccontarti tutto.

Il target è, nel linguaggio commerciale, la fascia dei potenziali acquirenti di un prodotto, o dei fruitori di un messaggio pubblicitario; anche, i quantitativi da raggiungere nella vendita di un prodotto. Fonte: GlossarioMarketing

Ti faccio un esempio concreto: se sei una pizzeria locale, difficilmente il tuo target ideale sono i cittadini di una città a 300 km da te.

Perché semplicemente non possono usufruire del tuo prodotto!

Il target sono le persone che possono usufruire dei tuoi prodotti/servizi e, possibilmente pagarti. Ti faccio un altro esempio: se vendi gioielli da donna, il tuo target sarà principalmente un pubblico femminile.

Non solo, il target è l’obiettivo della comunicazione: quando decidi di impostare la tua comunicazione online dovrai anche chiederti: “Per chi è rivolta?” “Per chi sto creando questo messaggio?”

Potrebbero essere lavoratori di ufficio se vendi cravatte, oppure operai che hanno bisogno di tute da lavoro ultra resistenti.

Dipende molto dal prodotto/servizio che offri (come avrai capito): perché vendere trattori a chi lavora in ufficio?

Attenzione, non sto dicendo che sia impossibile, solo molto complesso e faticoso. Perchè non puntare su un target che può avere bisogno del tuo prodotto? Tipo un agricoltore?

 

E su questa domanda si introduce il vero argomento di questo articolo.

b. Cos’è il target ideale?

Ora, il target NON ideale per il prodotto trattori può essere, ad esempio, un ragazzo senza patente che vive in centro città. Non sarebbe facile costruire un intero business su questa strategia, che non funziona anche solo a livello logico.

Il target ideale sono quelle persone che continuamente acquistano i tuoi prodotti o si rivolgono a te per servizi di lungo periodo: questi portano la gran parte del fatturato e sono clienti fedeli che riesci a interpretare i loro bisogni e a fornirgli ciò che più serve loro.

 

Ma se non avessi ancora trovato il tuo target ideale con cui lavorare? Nessun problema, continua a leggere!

c. Come trovarlo

Dunque, ti ho spiegato che cosa è il target ideale e perché è così importante individuarlo.

Se sei già consapevole di quello che è il tuo target puoi saltare al prossimo punto ma, in caso contrario, continua a leggere perché vedremo come trovarlo!

 

1. Guarda i tuoi clienti

Se hai già un’attività, è piuttosto semplice capire chi è il tuo target ideale. Ti è sufficiente partire dal tuo negozio e osservare chi entra. Uomini? Donne? Bambini? Pensionati o lavoratori in pausa? Sono sempre le stesse persone oppure entrano spesso persone nuove che non rivedi più?

Queste sono alcune domane che ti puoi fare per capire chi è davvero il tuo cliente tipo, che esce dal tuo negozio soddisfatto, che chiede informazioni e che ti consiglia ai suoi amici.

 

2. Osserva chi acquista di più o in modo continuativo

A questo punto avrai fatto una prima scrematura di persone. Ora, bisogna capire tra le rimanenti, chi è che davvero permette al tuo business di andare avanti.

Poniamo che nel caso precedente il tuo target fosse: Donne.

Ora potresti chiederti: Quanti anni hanno? In quale quantità acquistano? È un regalo oppure comprano per se stesse? Non c’è limite alle domande che puoi farti per capire meglio il tuo cliente.

Solo un consiglio: occhio a non restringere troppo il campo, altrimenti rischi di ritrovarti con 4 persone e non cavare “un ragno dal buco”!

 

3. Parla con loro

A questo punto, sai che (per esempio) la tua principale fonte di guadagno sono le donne tra i 40 e 50 anni. Ora è il momento di intervistarle!

Ovviamente non potrai farlo con ogni cliente con entra ma, magari omaggiando le persone con un piccolo regalo, potresti convincerle a compilare un questionario o farle qualche domanda sul perché acquistano da te o perché acquistano sempre quel determinato prodotto.

Indaga a fondo sulle loro abitudini di acquisto e potresti scoprire cose molto interessanti!

 

4. Lavora come se esistessero solo loro

A questo punto sei pronto. Hai indagato il tuo target ideale e sai a chi devi puntare con la tua comunicazione. Ora è il momento di comunicare con loro!

Non devi puntare a parlare con tutti, ma solo con loro. Gli altri clienti sono comunque importanti ma non sono fondamentali per il tuo business.

Il tuo target ideale sarà quello che ti permetterà di mandare avanti il business e di ottenere maggiori ricavi dato che sono i clienti che tornano spesso e spendono di più ogni volta.

 

d. Conclusione

Bene, siamo arrivati alla fine. Oggi abbiamo parlato di target, di target ideale e abbiamo visto un percorso in quattro step capire quale sia il cliente giusto per te. Direi che abbiamo detto tutto!

 

Se questo articolo ti è stato utile… amerai gli altri, sempre gratuiti e utili, solo sul blog della GEM Communication!

 

E, infine, se volessi una consulenza personalizzata per aiutarti nella tua comunicazione (web e non)… ti basta schiacciare il bottone qui sotto!

 

Buon lavoro!

 

Vuoi capire di più sul web marketing