window.dataLayer = window.dataLayer || []; function gtag(){dataLayer.push(arguments);} gtag('js', new Date()); gtag('config', 'UA-5096287-3');

Come si crea un calendario editoriale?

//Come si crea un calendario editoriale?

Come si crea un calendario editoriale?

Qualche consiglio per gli imprenditori che vogliono creare il proprio calendario editoriale

In un articolo passato ho parlato di pubblicazione sui social e ho fatto riferimento al “calendario editoriale“.

Ma che cos’è? E come va strutturato?

Non ti preoccupare, oggi vedremo passo per passo come realizzare un calendario editoriale adatto alla tua azienda.

a. Innanzitutto, che cos’è?

Prima di cominciare dobbiamo fare un po’ di chiarezza: un calendario editoriale è una “tabella di marcia” creata per tenere in ordine i contenuti pubblicati e organizzare i futuri contenuti da creare, stabilendone la data di pubblicazione, l’ordine e l’argomento.

È un memorandum da tenere sottomano per avere in ogni momento il punto della situazione e sapere dove l’azienda si trovi.

Ora andiamo ad analizzare quali elementi non dovrebbero mai mancare, ossia quelli fondanti.

Quali elementi comprende?

1. La Data di pubblicazione:

Che razza di calendario sarebbe se non ci fossero le date? È importantissimo sapere quando un contenuto uscirà sui social (o sul blog). L’ideale sarebbe tenere fisso il giorno (quello che più vi dà risultati) per creare una routine nella settimana dei vostri utenti.

2. L’Ordine:

Un altro elemento che non deve mai mancare è l’ordine di pubblicazione; sembra banale ma l’ordine di uscita degli articoli non è mai casuale.

Infatti un’idea potrebbe essere di parlare in generale di un argomento e poi completarlo tramite articoli/post più specifici.

Oppure un’altra idea potrebbe essere quella di creare delle settimane tematiche su un argomento specifico; capisci bene che l’ordine di pubblicazione influirebbe molto sulla comprensione dei tuoi utenti!

Ordine e coerenza sono fondamentali.

3. L’Argomento:

L’ho messo per ultimo, ma è il punto da cui partire.

Prima di tutto… bisogna trovare qualcosa da raccontare! Altrimenti come riempi i tuoi spazi online? Qui hai la più completa libertà ma nel prossimo punto ti darò qualche accortezza da seguire per scegliere l’argomento giusto.

b. Come scegliere l’argomento “giusto”

Qui si entra nel tecnico.

Come capire l’argomento giusto da inserire nel proprio calendario editoriale?

Ci sono qualche best practice che possono essere seguite, che ora vediamo insieme.

1. Partire dagli argomenti più importanti

Quali sono gli argomenti fondamentali del tuo settore? Quelli che bisogna necessariamente conoscere e aver capito?

Per esempio nel  web marketing potrebbero una serie di articoli/guide per permettere a chi parte da zero di creare una sua prima presenza online, senza un investimento troppo oneroso.

Analizza le conoscenze base richieste dal settore in cui lavora e raccontale, mostrando il tuo punto di vista.

Con il passare del tempo potresti parlare di argomenti più avanzati consapevole che, con un semplice link, potrai indirizzare i meno esperti alle guide base.

2. Partire  dagli argomenti “caldi”

È una manovra rischiosa, perché anziché partire dall’importante, si comincia subito dall’attualità; analizzando quello che capita nel settore. È una scelta che potrebbe pagare (dato che gli argomenti del giorno fanno traffico) ma il rischio è che il lettore neofita possa uscire dal tuo sito e finire dai concorrenti per avere le conoscenze base per capire il tuo argomento!

3. La soluzione ibrida

L’ideale sarebbe fare un “Mix“: mentre crei la tua libreria di argomenti da sapere assolutamente, mantieni un occhio attento alle novità e a ciò che capita nel tuo settore.

4. Parti dalle Keywords

Qui, per evitare ripetizioni, ti linko un articolo + video sull’argomento Keyword:

Buona visione e buona lettura!

c. Come decidere la data di pubblicazione

Sperimentare, sperimentare, sperimentare.

L’unico modo per capire quanto la tua audience è più interessata a vedere i tuoi contenuti è… provare tutti gli orari e tutti i giorni!

Ok forse testare il sabato notte alle 4 è inutile…

Usando il buonsenso, cerca di capire quando il tuo pubblico è online e più “pronto” a leggere il tuo post: Posta a tutte le ore e tutti i giorni. Dopo qualche tempo avrai trovato la soluzione ideale!

d. Come scegliere l’ordine dei contenuti

Qui non posso aiutarti, dato che non conosco il tuo settore, però posso consigliarti di evitare di passare da un argomento all’altro (a meno che tu non stia adottando l’approccio per importanza) e di evitare di “spezzettare” troppo un argomento: analizzalo a fondo, anche in 5 o 6 post/argomenti ma fai in modo che le persone riescano a seguire l’argomento.

e. Conclusione

Bene, siamo arrivati alla fine dell’ argomento di oggi.

Sappi che puoi trovare altri articoli/guide gratuiti sul nostro blog della Gem Communication.

Buona lettura!

Vuoi capire di più sul web marketing
Di |2019-08-29T14:53:16+00:0029 agosto, 2019|Web Marketing|0 Commenti

Scrivi un commento

it_ITItalian
it_ITItalian
Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Impostazioni Accetto

Codici di monitoraggio

Questo sito usa i Codici di Monitoraggio. Questi codici sono utilizzati per ricevere informazioni sulle tue preferenze di navigazione e vengono memorizzati per riconoscere la tua utenza e le tue abitudini di navigazione su questo sito. Utilizziamo queste informazioni per fornirti una esperienza di navigazione più vicina alle tue preferenze, nonché personalizzata. Le informazioni, tutte quante, sono custodite su server protetti e non verranno mai cedute a terze parti.